Quella che “MA NON E’ CHE…”

200362265-001E’ un freddo freddo freddo giorno di Febbraio. Io ho i microbi che già stavano saltellando nel mio corpo da qualche giorno e che non aspettavano altro che un’occasione così per rinforzarsi e buttarmi a terra per guadagnare il game.
Mio padre è in fase post-raffreddore, io in fase durante-raffreddore.

Andiamo a prendere le misure della recinzione della signora Minnie (che d’ora in poi chiamerò così visto che ha paura che entrino i topolini…).

Luogo: collina, villetta singola, panorama a 360° e un veeeeento che porta via anche i pensieri.

Personaggi: Minnie e i suoi temibili topolini, Pluto l’esperto di tutto, l’ingegner LupMannar (che in questo episodio è presente solo di nome, io&papy

Situazione: vento fortissimo e noi due malaticci che cerchiamo di tenere gli occhi aperti e soprattutto il metro dritto per assicurarci di prendere le misure precisissime. E’ un lavoro certosino quello che c’è da fare in questo caso e dobbiamo davvero davvero stare attenti. Angoli, inclinazioni, misure, riporti, fili, livelle, metro, fettuccia…foglio e matita per appuntare ogni dettaglio…e ragionamenti sul come risolvere alcune incongruenze di allineamento.

Arriva la signora Minnie che riesce incredibilmente a mantenere in forma la pettinatura nonostante il vento che quasi mi scioglieva la sciarpa. Si avvicina a noi con fare affettuoso “mi dispiace che state male e che siate costretti a starvene qui con sto tempo!!!posso darvi una mano??” gentilissima la signora. Sorridiamo e ringraziamo dicendo che eravamo ad un buon punto e che poi ci saremo fatti una bella tazzona di aspirina e che siamo gente con la pellaccia e via dicendo…
Vedo che lei rimane lì e che aveva altro da dire: le chiedo se volesse chiederci qualcosa e così era.
“Senta ma non è che questa recinzione sarà fatta con i bulloni e le viti vero??No perché Pluto, il mio vicino che se ne intende mi ha detto che c’è il rischio che il ladro la smonti e così non solo entra ma si porta via pure la recinzione!!!”

759555c27437b023015fc8e18fc564dd

 

 

 

 

 

 

 

 

Ehm

images

 

 

 

 

 

 

 

Ecco beh..

papino: “signora non si preoccupi, alcuni pezzi sono bullonati per motivi tecnici e di costruzione ma il resto è saldato, e poi sono pannelli alti 2mt…ci vogliono topolini belli forzuti per portarsi via tutto sto ferro!!”

Minnie: “ah ci sono parti con i bulloni???oh signore…mmmh non si possono proprio saldare?”

papino: “beh signora non posso saldare qui sul posto e poi i pali al muretto li devo fissare con i bulloni, non posso saldarlo!!non si preoccupi!!C’è anche il silicone!!non potrebe mai sfilarlo!!”

Minnie: “se si poteva saldare tutto ero più contenta però…:(”

io: “beh signora, se fosse saldato comunque il topolino potrebbe segare via tutto”

…attimo di terrore nei suoi occhi e anche nei miei che temevo di aver perso un’ottima possibilità per starmene zitta…

papino: “eh infatti!Ormai ci sono anche le seghe che vanno a batterie quindi non avrebbero bisogno nemmeno della corrente”

LOL!!!!

batti-5_zoom

 

 

 

 

 

 

 

Povera Minnie… 😛


IMPORTANTE: Nessun cliente è stato maltrattato o ferito durante questo racconto. È e rimane solo un racconto, per condividere il punto di vista di chi sta dall'altra parte della scrivania: il cliente ha sempre ragione, ma a volte questa frase viene presa un pochettino troppo in parola...ed io ci scherzo su.

Tutte le foto sprovviste del logo "LaGiodissea" sono tratte da Internet e appartengono ai legittimi proprietari.

Forse potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*