1+1=3

Questa poi…

1313345630538Dopo mesi di valutazioni di fattibilità economica da parte mia e del mio ragazzo, stanchi di aspettare un momento che fosse opportuno intraprendere un ulteriore spesa (seppur minima), finalmente qualche settimana fa decidiamo di cogliere un piccolo spiraglio e senza pensarci troppo, lo sfruttiamo per dire finalmente “si, facciamolo”. E da quel giorno, con il suo aiuto sotto forma di regalo di complenatale, ho finalmente ripreso il mio percorso di dieta…

Nonostante tutte le valutazioni fatte, siamo riusciti a beccare forse davvero il momento meno opportuno, economicamente e non solo. Non era facile eh! Ma noi siamo degli specialisti…
Perchè?

Economicamente perchè appena abbiamo definito ufficialmente l’inizio di questo percorso (con tutti i conti e confronti, e verifiche, e valutazioni) si è aggiunta la revisione della macchina!!!Yuuh!!!Che ovviamente non posso rimandareeee!!Yuuuh!
Mabbbbafffff..
ML__angelo_del_silenzio_by_LuceInfuocatai sono arrivate a casa 1, 2, 3….fino a 7 lettere di vari meccanici della zona che mi ricordavano che son trascorsi 4 anni da quando ho acquistato la macchina e quindi che entro il mese devo fare la revisione. Ma che gentili!
“ma daaaai….di che ti preoccupi!La macchina è nuova!!Pagherai il minimo” …odio queste affermazioni. Sia perchè io sono una paladina del “se qualcosa può andar male lo farà”, sia perchè è un discorso che può andar bene nella norma ma io non sono normale e tanto meno la mia macchina che nei primi 3 anni della sua vita ha macinato 45mila Km l’anno.
Sgrunt

Non economicamente: appena iniziato il percorso, dopo alcuni appuntamenti di preparazione, era arrivato il momento di iniziare a far sul serio per me e le mani diaboliche di superSabrina…ma un mio problema ha fatto tardare un pò l’inizio del tutto. Ok. Si risolve tutto in poco tempo e iniziamo. Una volta, due volte…”dovremo vederci almeno 3 volte a settimana per fare un ottimo lavoro! Te la senti?” ed io “Certo!!!!” e lei “ok!allora agenda alla mano cominciamo a segnare: questo giorno, questo e quest’altro e quest’orario e così e pitì e patà” ed io “ok. Ottimo”
Ore 13.00 del giorno dell’appuntamento e mezz’ora prima di quando sarei dovuta essere lì.
Squillo del telefono. Una voce maschile che sa il mio nome, mi comunica che Sabrina ha l’influenza e che l’appuntamento è rimandato. Questo. Quello dopo. e quello dopo ancora.
Azz
Ore 13.30 di due giorni prima del primo appuntamento utile dopo tutto questo.
Squillo del telefono. Una voce femminile che riconosco subito (Sabrina) mi comunica che ha avuto una cosa che non aveva mai avuto, che le ha dato dei grossi problemi e improvvisi e che è tutto ancora rimandato….
Ri-azz

Non ho pavole…


Tutte le foto sprovviste del logo "LaGiodissea" sono tratte da Internet e appartengono ai legittimi proprietari.

Forse potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*